Al Gore a Roma per il lancio di Current TV 2

Finalmente sono a casa. E' stato un lungo viaggio in giornata (Andata-Ritorno Chamonix-Torino-Roma) però è valso la pena.  Il lancio di Current TV promosso da SkyTG è stato interessante e c'erano tanti blogger, il che mi ha fatto molto piacere. Bellissimo live-blog di Eleonora Bianchi per Blogosfere.it

  

Non ho mai nascosto la mia antipatia verso Al Gore. Infatti, l'unica volta che non ho votato negli Stati Uniti fu nel 2000: George Bush-Al Gore. E nonostante il bel lavoro fatto col film sul global warming, An Inconvient Truth, ho continuato a pensare che ci fosse qualcosa non totalmente sincera in lui.  Comunque, sono andata perché si è parlato di free media, di fare  un nuovo tipo di televisione in Italia, una televisione in internet: libera. A chi di noi non interessa tutto ciò?

Sono andata via contenta di avere visto tanta gente del mondo di internet però un pochino delusa dal progetto e dalla retorica di Gore. L'aspetto che mi ha lasciato più perplesso è stato quello del limite d'età a chi può inserire materiali ed infatti, la vostra Kay Kay gli ha pure chiesto alla fine della presentazione, aggiungendo un complimento (si, leggermente sarcastico! Era più forte di me!) per i stivali da cowboy che indossava (vedete foto nella galleria Flickr). Voglio dire, una TV libera però indirizzata solo alle persone tra 18-34? Prima di tutto, non mi piacciono i limiti in internet, poi, quella fascia d'età significa una cosa negli Stati Uniti ed un'altra qui in Italia. Negli States, una persona esce di casa a 18 anni ed è già un adulto in tutti sensi. Lo sappiamo che in Italia non è così, voglio dire, 18-34 in America è come 30-44 qui. Comunque, ripeto, sono contraria a questi limiti inutili. Lui ha risposto che non era un vero limite, che era solo per creare qualcosa per i giovani, bla bla bla però alla fine, è così: una televisione in internet creata e gestita da gente over 34 (anche Tommaso Tessarolo, che è il direttore di Current TV Italia ne ha 35) per ragazzi tra i 18 - 34. Mah. 

Le domande degli altri blogger erano molto belle e suppongo che Montemagno vi farà vedere un post con tutto l'evento (almeno spero) però le risposte di Gore, che lì per lì sembravano buone, hanno perso forza appena sono uscita 'dall'arena ipnotica' alla Tony Robbins (il life coach più famoso del mondo. Utilizza il programmazione neuro-linguistica). Ho cominciato a riflettere su ciò che è stato detto e personalmente, ho molti dubbi. Staremo a vedere. 

In ogni caso, sono contenta di esserci andata. Con calma, guarderò altri blog per vedere cosa hanno commentato i miei colleghi e vi linko.

  • shares
  • Mail