Forum sui preti pedofili, il papa, e gli articoli usciti

Grazie ad un commento di Giampiero su questo post -  lui fervente cattolico e sostenitore di Benedetto XVI - è nata una discussione tra lui, Matteo, Sara e me. Ringrazio di nuovo tutti per i commenti e pensieri lasciati, anche quelli in totale contrasto con i miei. Anche Sara è sostenitrice di ciò che Benedetto XVI sembra voler fare per fermare la malattia della pedofilia nella chiesa cattolica. Speriamo che qualcuno faccia qualcosa perché una cosa è certa, attaccare un solo uomo è ingiusto e non serve a nessuno. Giampiero mi ha linkato questo articolo uscito oggi sul New York Times, dove il giornalista, da un lato, è d'accordo che Ratzinger non ha fatto e non sta facendo abbastanza per lottare contro la pedofilia ("Has Benedict done enough to clean house and show contrition? Alas, no. Has his Vatican responded to the latest swirl of scandal with retrenchment, resentment, and an un-Christian dose of self-pity? Absolutely. Can this pontiff regain the kind of trust and admiration, for himself and for his office, that John Paul II enjoyed? Not a chance") però, quando si tratta dei casi di pedofilia, il giornalista è molto più critico nei confronti del precedente papa, Giovanni Paolo II, e chi può dargli torto? Ne parlano anche qui sul Panorama (grazie per il link Sara). Ed io ne ho parlato in un post nel 2007 quando a Roma arrivò di un certo arcivescovo di Boston, Bernard Law. Vi ricordate gli scandali di pedofilia a Boston? Lui fu al centro di quegli scandali. Sapete chi l'ha salvato? Ecco il mio post del maggio 2007, dove ne ho parlato.

E' importante non smettere di parlarne. E' l'unico modo per fermare questo orrore....parlarne, permettere ai preti di sposarsi se così desiderano e lasciare entrare le donne nella diocesi. Dio ha fatto i due sessi per mantenere l'equilibrio spirituale (e non solo). Tutte le società, religioni e culture dove la forza femminile non è al 50% sono destinate alla rovina. Non può essere altrimenti. Nelle molte discussioni che stanno facendo negli Stati Uniti su questo caso della pedofilia, dicono che questi ammalati ormai scelgono di entrare nella chiesa non per insegnare la parola di Dio ma proprio per fare ciò che vogliono sotto una sorta di protezione della chiesa. Ossia, queste bestie sono attratte della chiesa cattolica non per fare del bene ma per molestare bambini senza essere disturbati. Fa pensare, no? E fa rabbrividire. Se i preti potessero sposarsi, ci sarebbero molti meno di questi criminali dentro le chiesa. Poi, se un prete, uomo od donna che sia, sceglie la castità, è una scelta che merita tutto il mio rispetto. Però, io credo ci sia una piccolissima percentuale di persone così spiritualmente evolute fin da giovani per perseguire questa strada e nel contempo insegnare la parola di Dio. Non dimentichiamo che in tutte le altre religioni cristiane, i preti, pastor e reverendi si sposano e fanno figli, se vogliono, e continuano ad insegnare la parola di Dio con convinzione e amore.

Questo, credo, sia la cosa più importante. 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO